Presidente Sig. Giuseppe Montanaro: 338 7726753 info@zarlot.it

Il cucciolo ha problemi di regolazione del morso?

Cucciolo con problemi di regolazione del morso. Vediamo come cercare di risolvere questi problemi.

Quando un cucciolo ha problemi di regolazione del morso ovvero passa troppo tempo a mordicchiare mani, piedi, pantaloni etc, si può agire in diversi modi. Esaminiamone due.

Problemi di regolazione del morso. Prima modo.

La prima cosa da fare è iniziare a correggere il cane ogni qualvolta il suo morso ecceda nella misura, utilizzando comportamenti come il gemito, comandi come "No!" e azioni di raffreddamento e indifferenza nei suoi riguardi. Il cane dovrebbe mostrare evidenti reazioni in questi momenti, dovrebbe infine lasciare la presa.

Problemi di regolazione del morso. Secondo modo.

Un'altra cosa che si potrebbe fare sarebbe quella di inibire il comportamento e sostituire rapidamente le proprie mani con un giocattolo apposito. Necessarie, come sempre, sono le lodi nel momento del rilascio e della concentrazione verso il giocattolo.

Se non ci sono particolari segni di miglioramento la cosa migliore è reagire nello stesso modo in cui reagirebbe uno dei suoi fratelli, emettendo quindi un gemito di dolore e allontanandosi per qualche minuto.

Ricordiamo che i denti da latte di un cucciolo sono come tanti piccoli aghi. Ci vuole del tempo a insegnare a un cucciolo a non rompere tutto ciò che finisce nella sua bocca, insegnargli a non farci male non è che il primo passo di un lungo percorso di formazione.

problemi di regolazione del morso

Problemi di regolazione del morso. Masticare e altri comportamenti distruttivi.

La grande maggioranza dei comportamenti distruttivi sono la conseguenza di sintomi nevrotici, la causa più comune di queste nevrosi sono la noia, la solitudine e la mancanza di attività fisiche e mentali. I cani sono istintivamente molto orientati alla compagnia umana. Sono stati trovati dei reperti fossili che hanno portato i ricercatori a dire che l'uomo iniziò ad addomesticare i lupi tra 15.000 e 100.000 anni fa.

Quasi tutti i cani si presentano tristi senza la compagnia umana, qualche carezza di tanto in tanto, una ciotola di cibo e una passeggiata settimanale è quanto riescono a ottenere dai loro padroni. Altri cani stanno un po' meglio, anche se non mancano le attenzioni quotidiane da parte dei padroni, si trovano il più delle volte a dover passare almeno otto ore al giorno in solitudine.

I cani sono animali sociali, non sono adatti a stare lungo tempo soli o rinchiusi da qualche parte, come la grande maggioranza degli animali, del resto. L'istinto li spinge ad avere bisogno di molto esercizio e di molto lavoro. Queste cose lo portano a soddisfare altri bisogni primari, con la giusta serenità, a esplorare il territorio e conoscere altri cani.

La combinazione di fattori frustranti quali solitudine, noia e disimpiego fisico, o mentale, si traducono molto spesso in eccessivi comportamenti distruttivi, masticatori e non. Quando parliamo del comportamento masticatorio distruttivo intendiamo un eccesso di foga nel distruggere tutto quel che trova, specie nelle ore in cui si trova da solo.

Problemi di regolazione del morso. Come prevenire un comportamento masticatorio distruttivo.

Ecco alcuni esempi pratici utili a prevenire un comportamento masticatorio distruttivo da parte del vostro cane.

La migliore prevenzione di questo comportamento consiste nel soddisfare, in un certo senso stancare, il cane. La combinazione dell'esercizio con la compagnia è in assoluto il miglior comportamento per la prevenzione di qualunque patologia del cane, compresa e soprattutto, quella masticatoria distruttiva.

Occorre passare del tempo assieme al proprio animale domestico, in quantità e di qualità. Portarlo a fare jogging, fare lunghe passeggiate, dedicare momenti quotidiani all'allenamento, tutto ciò che può portare il cane a soddisfare i suoi bisogni, ovvero:

Il bisogno di compagnia. Seguire un capo ( il suo padrone ). La necessità di muoversi e perlustrare il territorio.

Un comportamento coerente e ripetitivo di questo tipo è in grado di arginare un comportamento nevrotico come la masticazione distruttiva.

Certamente bisogna considerare che ci sono cani con diverse esigenze, per cui alcune razze saranno portate ad avere maggiore o minore necessità di esercizio e compagnia.

Una buona regola generale e pratica può essere la seguente; i cani hanno bisogno di almeno mezzora di attività fisica al giorno. Facendo la giusta eccezione per cani feriti, cani anziani o menomati, s'intende. L'energia sfogata patologicamente nella distruzione di ogni cosa viene completamente assorbita in una buona relazione con il padrone, e una buona relazione concerne molto impegno.

Assicuratevi di stancare sempre il cane il più possibile con passeggiate, giochi e formazione. Quando rimarrà a casa da solo sarà molto più facile che ricarichi le pile nella sua cuccia anziché sfogare la sua energia repressa in modo distruttivo per la vostra casa.

Tuttavia, molte persone devono lavorare, e quindi hanno necessità di assentarsi, volenti o nolenti, e un cane deve sapersi adattare a queste situazioni. Non possiamo impedire al cane di avvertire i suoi istinti, ma possiamo insegnare al cane, con coerenza e ripetitività, che la sua attesa sarà sempre ripagata in qualche modo. Ad esempio:

Prima di andare al lavoro fate una passeggiata con il vostro cane, prendetevi almeno una ventina di minuti. Occorrerà sicuramente alzarsi prima ma ne vale certo la pena. Se lavorate in un posto vicino a casa, tornate a casa per la pausa pranzo e portatelo a fare una breve passeggiata, sarà molto importante per lui spezzare una giornata altrimenti interminabile. Quando arrivate a casa la sera non esitate a portare il vostro cane al parco, o ad allenarsi, a fare un'attività appagante e rigenerante.

Il cane non mastica e distrugge le cose solo se si annoia o non sta abbastanza tempo in compagnia, in una certa misura questi comportamenti sono normali. La masticazione è un'attività piacevole praticamente per ogni cane. È interessante notare che un cane che morde e distrugge tutto perché frustrato, per esempio durante l'assenza del padrone, ma non solo, tende a distruggere cose e oggetti che hanno un forte odore del padrone, vestiti, cuscini e altre cose su cui i padroni si appoggiano, lasciando così fortemente impresso il proprio odore.

L'associazione spontanea del cane è quella di combinare un'attività piacevole come quella della masticazione e di avere con sé qualcosa che gli ricordi il proprio padrone.

morso

Problemi di regolazione del morso. Come comportarsi dinanzi a situazioni del genere?

Comprare molti giocattoli adatti alla masticazione, un vasto assortimento che contenga giocattoli analoghi ma differenti tra loro, quali giocattoli in lattice, in gomma dura, in corda, etc. Ruotare questi giocattoli a intervalli di duegiorni, disporre alcuni giocattoli a disponibilità e rendere indisponibili gli altri. Scandire il tempo degli oggetti, così come quello dei pasti, rende le cose più interessanti per il cane. Trascorrere tempo in casa osservando il cane, osservare con attenzione che non sia intenzionato a prendere di mira i vostri oggetti personali. Nel caso lo si veda farlo è opportuno correggere immediatamente il comportamento, utilizzare quindi il comando "No!", con fermezza, sostituire l'oggetto personale con uno dei suoi giocattoli e lodarlo nel momento in cui accetta di buon grado la sostituzione. Un ottimo sistema di richiamo molto efficace consiste nel barattolo pieno di monete, emette un suono forte e fastidioso, specialmente per il cane. 

Rendere spiacevole la masticazione dei vostri oggetti personali. Nei casi in cui la cosa diventi molto pesante si può ricorrere all'uso di prodotti appositi, sostanze in grado di rendere sgradevole qualsiasi superficie sulla quale venga applicata. Non hanno un effetto nocivo, solamente molto sgradevole al gusto, ogni volta che il cane sente questo sapore molla immediatamente l'oggetto molto disgustato.

Questi prodotti sono venduti sotto forma di crema o spray, vanno dunque spalmati o spruzzati sugli oggetti che non devono finire nella bocca del cane. Lasciare la radio o la televisione accesa, in alcuni casi funziona, dando l'idea al cane di essere in compagnia.

Ovviamente questa non può essere una soluzione individuale, ma combinata ad alle altre tecniche descritte può risultare molto utile.

Cosa invece NON bisogna fare?

Mai sgridare il cane per avere danneggiato un oggetto personale a meno che non lo colga sul fatto. I cani hanno una concezione del tempo molto particolare. È inutile, e anche controproducente, tornare a casa e iniziare a urlare contro il cane perché ha masticato delle cose che appartengono a voi. Prendere del tempo per insegnare al cane un comportamento masticatorio accettabile, per questo è importante riempirsi di giocattoli adatti allo scopo e di rendere inaccessibili i vostri oggetti personali. Ricordate sempre che per i cani masticare è importante quanto respirare, o ricevere lodi dal padrone.

Articoli mensili

Categorie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*